MENU

Confindustria digitale

BENE PRIVACY SHIELD: ACCORDO UE-USA DA’ CERTEZZA NORMATIVA ALLO SVILUPPO DELL’ECONOMIA DIGITALE

Roma, 14/7/2016 - “L’approvazione del Privacy Shield  da parte della Commissione europea è un fatto molto positivo, che  risponde alle esigenze di chiarezza e certezza normativa che le aziende hanno chiesto  all’indomani della sentenza della Corte di giustizia che ha invalidato il Safe Harbor”-   E’ la posizione di Elio Catania, presidente di Confindustria Digitale a commento del recente accordo Usa-Ue sul trasferimento transatlantico di dati personali.

“L’accordo si caratterizza in modo innovativo – precisa Catania - Il Privacy Shield, infatti, è un documento dinamico, nel senso che essendo sottoposto a revisione annuale, permetterà alle istituzioni coinvolte di monitorare ciò che accade a livello normativo e di mercato e tenere il pacchetto di misure perennemente allineato con le esigenze reali.  E’ questo un modo giusto affinchè le nuove misure non diventino un ostacolo al processo di digitalizzazione. L’obiettivo sarà ora applicare le nuove regole in modo da mantenere la possibilità per i consumatori e le imprese europee di usufruire dei migliori servizi digitali disponibili a livello mondiale, avendo garantite le tutele che l’appartenenza all’Unione Europea prevede”. 

  • Per informazioni
  • Anna Borioni
  • Responsabile Ufficio stampa Confindustria Digitale
  • Via Barberini 11 – 00187 Roma
  • Tel. 06 45417541 – cell. 3471409877
  • anna.borioni@confindustriadigitale.it
 

CONFINDUSTRIA DIGITALE, Via Barberini 11, 00187 Roma Tel. 06 45 41 75 41 Fax 06 45 41 75 40
CF: 97661300588  |  ©2011 All rights reserved
Email | Twitter | Linkedin
 

Esegui ricerca